LA NASCITA DELLO SMALTO, DALLE ORIGINI FINO AI GIORNI NOSTRI….

Lo smalto ha origini millenarie, circa 3000 a.C, infatti si pensa che abbia origine in Cina. Altre civiltà come gli egizi erano a conoscenza di tecniche simili per decorare le unghie. Lo smalto Cinese era a base di gomma arabica, albume d’uovo, gelatina e cera d’api. I colori variavano dal rosa al rosso. Questo composto doveva essere utilizzato nel giro di pochi giorni a causa dell’assenza di conservanti .  Gli Egizi invece utilizzavano le henné di colore rosso o bruno-rossastro, più era pigmentato il rosso più la donna che lo indossava era considerata potente,  status nella società elevato.  Durante il Medioevo  si abbandonò la cura della bellezza ( trucco e manicure), in alcuni casi era addirittura vietata. Il Rinascimento portò una ventata di aria fresca, la bellezza iniziò ad essere curata di nuovo, così come le unghie. Dall’altra parte del mondo le popolazioni sud americane come gli Incas dipingevano le unghie con uccelli ed aquile.

Nell’epoca vittoriana ci fu l’esplosione per la cura della bellezza, lo smalto si stendeva con un pezzo di camoscio. Nell’800 si iniziò ad utilizzare oli scelti appositamente per creare lo smalto. I pigmenti vennero più tardi negli anni.

Nel prossimo articolo parleremo della moda delle unghie dei nostri tempi … NON PERDETEVELO!

 

A cura di : Gloria Baldin

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per facilitare la tua navigazione. Continuando la tua navigazione nel sito o chiudendo questa notifica acconsenti il nostro utilizzo dei cookie Privacy Policy informativa cookie
Visit Us On FacebookVisit Us On PinterestVisit Us On YoutubeCheck Our Feed